fbpx

Con sei milioni di euro Firenze, Roma, Venezia, Milano e Napoli potranno innovare la gestione dei flussi turistici puntando sulla mobilità sostenibile

Alle grandi destinazioni turistiche saranno dedicati progetti unitari sui temi della raccolta dati, della mobilità sostenibile, della gestione dei flussi e della normativa sulle locazioni. Lo ha deciso il MiBACT avendo l’obiettivo di arrivare a una gestione innovativa e sostenibile dei grandi flussi turistici nelle ‘top destinations’ d’Italia: Firenze, Roma, Venezia, Milano e Napoli. In particolare si tratta di 6 dei 55,7 milioni stanziati dal CIPE e destinati a rafforzare gli investimenti sul turismo sostenibile e di qualità. Partner del MIBACT in questo progetto è Invitalia, l’agenzia per lo sviluppo e gli investimenti di proprietà del Ministero dell’Economia.

Alla presentazione di questa nuova sfida avvenuta a Firenze al primo Town Meeting, evento di brainstorming tra esperti del settore turistico nell’ambito di FactorYmpresa Turismo, programma che sostiene e premia idee di business innovative nella filiera turistica, hanno preso parte cento tra stakeholder ed esperti del settore, la maggior parte provenienti dalle cinque più importanti destinazioni turistiche italiane che si sono confrontati sul comune obiettivo di far emergere criticità, fabbisogni e possibili soluzioni. Al meeting fiorentino erano presenti anche gli assessori al turismo delle cinque grandi città interessate dal progetto.

Conoscere i flussi turistici in tempo reale e integrarli con la mobilità quotidiana dei cittadini è un problema comune alle cinque città ed è fondamentale per offrire a tutti servizi smart, conciliando vecchie e nuove forme di accoglienza turistica e mantenendo l’autenticità dei centri storici. Il meeting di Firenze è servito anche per confrontare le migliori pratiche messe in atto da ciascuna destinazione, mentre esperti internazionali hanno illustrato esperienze applicate a Barcellona, Andorra e la situazione della mobiltà elettrica nel mondo.