fbpx

Come si “comunica un territorio”? Quali sono le azioni da intraprendere per un crisis management efficace? E che ruolo hanno i giovani nello sviluppo di una nuova forma di comunicazione integrata?

A queste e molte altre domande cercherà di rispondere Mailander, agenzia di comunicazione editore di questa testata, che con il suo spinoff digitale R&D ha avviato un inusuale percorso di formazione rivolto agli studenti della Scuola Holden di Torino.
Fin dal nome del progetto – “Un piano integrato e un caffè, grazie” – è dichiarato l’intento di avvicinare in modo dinamico e originale, ma anche orientato al risultato, gli studenti della scuola di storytelling e performing arts verso il mondo del lavoro nel settore della comunicazione. Sagome di cartone, giochi di ruolo e tazze di caffè sono gli strumenti che R&D impiega per quattro lezioni, la prima giovedì 27 ottobre, finalizzate a un’integrazione sempre più importante tra i giovani e il lavoro nelle agenzie di comunicazione.
Nata nel 1987, l’agenzia Mailander è stata tra le prime in Italia a sviluppare progetti nel marketing territoriale, al fianco di istituzioni e aziende con l’obiettivo di valorizzare l’unico patrimonio economico italiano che non dovrà mai temere la delocalizzazione, ovvero il territorio stesso con i suoi beni culturali, turistici e sociali.
Trent’anni di esperienza che ora vengono messi a disposizione della scuola fondata da Alessandro Baricco del 1994, secondo un sistema valoriale che punta su innovazione e glocalizzazione. Il modulo di physical & digital training, inserito nel corso “College Digital” del secondo anno, si propone di insegnare a costruire un progetto di comunicazione integrata e a gestire un processo efficace nel modo più divertente per imparare e condividere. Per questo Mailander punta a un approccio glocal, di azione locale e sguardo globale, tenendo fede allo stile non solo della Scuola Holden – frequentata da giovani di tutta Italia – ma anche dello stesso studio di comunicazione, che si appresta a festeggiare i propri 30 anni di attività in Italia e all’estero e che proprio per la sua vocazione internazionale ha aderito nelle scorse settimane a PROI Worldwide, il primo network al mondo di agenzie di comunicazione indipendenti che riunisce 75 agenzie partner in 50 Paesi.
Con “Un piano integrato e un caffè, grazie!”, Mailander prosegue la collaborazione “holdeniana” iniziata già da tempo coinvolgendo gli studenti in progetti digital e di marketing del territorio: questo percorso conferma quindi l’attenzione al futuro e all’integrazione tra giovani e aziende per lo sviluppo sistemico dei territori.

 

ENG: “An integrated plan and a coffee, please!” : the partnership between Mailander and Scuola Holden
How does a communication agency work? How to communicate a territory? Which actions for a crisis management? What is the role of the younger generations in a new form of integrated communication?
All and more of these questions are answered by Mailander, communication agency, publisher of this headline, that with its digital spin off R&D has launched an unusual educational training for the Holden School of Torino students.
Beginning from the project’s name: “An integrated plan and a coffee, please!”, the intention is to put in contact - in a dynamic and original way - the students of the school of storytelling and performing arts with communication employment (world of work). Cardboard characters, role-playing and coffee cups are the tools that R&D will be using for four lessons - the first of which on Thursday 27th of October - aimed at discovering the best ingredients and work methods for a successful case history creation.
Born in 1987, Mailander has been among the first agencies in Italy to work on destination marketing, alongside with institutions and companies. The common purpose is to enhance the only Italian economic asset that will never fear deployment (outsourcing / relocation?), in other words the country itself, with its cultural, touristic and social heritage.
Thirty years of experience that Mailander can release for the school founded by Alessandro Baricco in 1994, based on a scale of values that aim at innovation and glocalization. The physical & digital training program, introduced in the second year course “Digital College”, explains how to build an integrated communication plan and to manage a competent process in the most amusing way possibile. For this reason Mailander chooses a glocal approach - local action and global vision - in respect of both Holden School’s tradition - attended by young people from all over Italy - and its own communication agency - which is getting ready to celebrate 30 years of activity in Italy and abroad. In the passed weeks Mainlander has confirmed its international vocation by joining PROI Worldwide, first network of independent communication agencies that gathers 75 partner agencies in 50 countries.
Through “an integrated plan and a coffee, please!” Mailander pursues the “Holden collaboration”,involving the students in digital projects and destination marketing: this educational training endorses attention for the future and the synthesis between young people and companies for a systemic development of the territories.

 

 

 

 

Pietro Martinetti

LEGGI ANCHE: Mailander sempre più glocal: entra in PROI Worldwide per arrivare nei territori mondiali