fbpx
roma bellezza violata

"La grande Bellezza. Violata." Si chiama così la pagina Facebook, creata dal regista e scrittore Agostino Panini, che denuncia la violenza che Roma subisce quotidianamente da parte di migliaia di automobili parcheggiate in divieto di sosta, minando la grande bellezza dell'Urbe che sta facendo il giro del mondo grazie all'omonimo film di Paolo Sorrentino.


Ed è proprio da un video che è partita l'azione civile per la tutela della Capitale. Un video di tre minuti, con un timelapse che mostra come in via Farini, nel tratto tra via Gioberti e via Manin (vicino alla stazione Termini), dalle 9.29 alle 21.19 di un giorno qualunque (nella fattispecie il 24 gennaio) 126 automezzi hanno stazionato in divieto di sosta, molti dei quali davanti alla Questura, senza che venisse fatta alcuna multa.
Il video ha fatto il giro della Rete, anche sui media internazionali (ne parla anche il portale di informazione sul turismo 02b), e così è nata anche la pagina Facebook, dove vengono pubblicate foto in bianco e nero che denunciano la sosta selvaggia nelle strade della Capitale.

 

{youtube}8VPIxRBNVTo{/youtube}

roma divieto di sosta

 

PAGINA FACEBOOK "LA GRANDE BELLEZZA. VIOLATA." https://www.facebook.com/RomeParkingShame

LEGGI ANCHE: La Grande Bellezza di Roma: il cinema biglietto d'oro di marketing places

La Grande Bellezza dei territori sullo schermo