fbpx

300.000 euro per iniziative expo in Campania e nel distretto Castellammare – Gragnano per la promozione della dieta mediterranea come attrattore turistico-culturale


La Campania è capofila dell'evento Dieta Mediterranea, organizzato dal Sistema delle Regioni, in programma nel corso di Expo 2015 a Milano.
A darne notizia il presidente dell'Osservatorio sulla Dieta Mediterranea Vito Amendolara. Il progetto, spiega una nota ufficiale della Regione Campania, è itinerante e sarà articolato su una serie di iniziative promosse nei territori delle regioni aderenti. Ad oggi sono dieci, sparse su tutto il Paese: Abruzzo, Calabria, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Marche, Molise, Sardegna, Toscana e Umbria.
"Con il riconoscimento da parte dell'UNESCO, del Cilento, e quindi della Campania, come comunità emblematica dell'Italia, abbiamo ottenuto un risultato straordinario" ha commentato Amendolara. "Il 10 novembre scorso il CIPE ha stanziato 300.000 euro per iniziative Expo in Campania da realizzarsi nel Cilento e nel distretto Castellammare – Gragnano per la promozione e l'ulteriore valorizzazione della dieta, come attrattore turistico-culturale". "Cosa diversa è il Cluster Bio-Mediterraneo, affidato alla Sicilia, dove si parla di salute, bellezza ed armonia" prosegue il presidente dell'Osservatorio sulla Dieta Mediterranea, che spiega: "Temi che si intrecciano con uno stile di vita sano ed equilibrato tipico della dieta mediterranea, ma che sono parte di un evento diverso da quello sulla dieta affidato alla Campania dal Sistema delle Regioni".

 

LEGGI ANCHE: Campania, 24 milioni di euro per turismo e cultura