fbpx

In epoca di crisi e nuove tecnologie, ecco come le aziende possono ridurre i costi dei viaggi di lavoro. Un segmento di turismo che non può essere eliminato del tutto da Internet

"L'idea che la possibilità di vedersi in video riduca i viaggi d'affari è abbastanza comune. In realtà, ci sono diverse evidenze che portano a pensare che più si ha la possibilità di vedersi in video, più si crea la necessità di vedersi di faccia" ha spiegato il professor Andrea Guizzardi nel corso dell'ultima Bit di Milano. E la classifica pubblicata da The Global Business Travel Association, sui Paesi che spendono di più in viaggi d'affari, fotografa a livello globale la situazione del business travel nell'epoca delle nuove tecnologie.
In vetta alla classifica della GBTA si trovano due colossi dell'economia mondiale, vale a dire Stati Uniti e Cina, con il Giappone in terza posizione. In crescita esponenziale il fatturato dei viaggi d'affari del Brasile, che scala posizioni a danno di Italia (il settore vale da noi circa 33 miliardi di euro), Francia e Regno Unito e insidia la Germania.
Secondo la GBTA, a crescere sono soprattutto le trasferte transoceaniche, e in questi anni di crisi le aziende stanno mostrando una crescente attenzione al contenimento dei costi di questi viaggi.
A questo scopo, diventa determinante saper pianificare nuove strategie aziendali in grado di far risparmiare, principalmente in due modi. Da una parte sfruttando le tecnologie per ridurre la necessità di viaggi d'affari, e quindi azzerando completamente i costi dei trasporti, del soggiorno, del roaming internazionale e dei servizi di viaggio.
Qualora, invece, si trovi nel contesto ipotizzato dal professor Guizzardi, ovvero quando i viaggi di lavoro sono non solo indispensabili ma vantaggiosi, è possibile attuare delle strategie di risparmio evitando il ricorso ad agenzie di viaggio (e a relative commissioni) e favorendo processi di prenotazione più trasparenti e decisamente più convenienti per le aziende. Sempre tenendo in mente che un viaggio d'affari ben riuscito genera anche vantaggi economici.

 

LEGGI ANCHE: Le tecnologie facilitano il business travel

I viaggi d'affari reggono alla crisi, soprattutto grazie ai Paesi emergenti