fbpx

Graffiti e street art per riqualificare un quartiere: è il progetto del Comune di Milano e di Stradearts per la Zona 3 in vista di Expo 2015


Nel 1984 Milano accolse la prima grande mostra italiana dedicata ai graffiti, "Arte di Frontiera", invitando in Italia i capiscuola newyorkesi, in un periodo in cui i graffiti e la cultura hip hop fecero la loro comparsa nel nostro Paese, e Milano – città tradizionalmente attenta alle nuove tendenze internazionali – ne divenne subito la capitale.
Oggi, trent'anni dopo, la street art si è diffusa ormai su tutto il territorio nazionale, coinvolgendo ormai diverse generazioni. E così, per celebrare il trentennale da quella mostra, il Comune di Milano insieme a Stradedarts ha deciso di organizzare per l'inizio di giugno il più grande festival dedicato a queste culture urbane che la città abbia mai ospitato: 100 muri per 100 artisti messi a disposizione nella Zona 3 della metropoli meneghina.
ARTƐ è il nome scelto per l'evento, per coniugare insieme il luogo (la Zona 3, appunto) e i contenuti del festival che coinvolgeranno la gente nelle strade cittadine e per sottolineare che queste espressioni urbane hanno ormai una valenza artistica ben documentata e archiviata a livello internazionale.
100 muri nel quartiere di Milano che per primo ha visto la nascita dei graffiti in Italia, muri privati e pubblici da dipingere per una vera e propria mostra a cielo aperto, documentata anche da una mappa stradale per creare una sorta di tour artistico. 100 artisti selezionati tra coloro che hanno dimostrato negli anni il loro talento, ma anche muri dipinti da gruppi di giovani artisti emergenti, che lavorando insieme potranno far conoscere alla città le loro capacità creative in un lavoro corale.
L'evento, alla sua prima edizione, è stato concepito per poter diventare un appuntamento fisso annuale che nel corso degli anni potrà arricchire d'arte anche altre zone della città. Un'opera di riqualificazione urbana resa ancora più importante dato l'avvicinarsi di Expo 2015, durante il quale i riflettori del mondo saranno puntati sulle strade di Milano.
Per ulteriori informazioni: http://www.stradedarts.it/

 

 

LEGGI ANCHE: Milano, via della Spiga prima “smart street” d’Italia

Milano e l’Expo, un legame che si rinnova dopo oltre un secolo