fbpx

I due brand sono protagonisti di un road show internazionale di promozione del territorio

Torino insieme a Langhe e Roero sono le portabandiera del turismo italiano nel mondo. Lo dimostra il progetto di promozione internazionale ideato dalle Atl Turismo Torino e Provincia e Langhe e Roero – con il contributo di Fondazione CRT, Città di Torino, Sagat, Città di Alba e Bra – chiamato “Langhe Roero and Turismo Torino Together”.

L’iniziativa nata a seguito del protocollo d’intesa siglato lo scorso aprile tra le città di Torino, Alba e Bra, le Atl Turismo Torino e Provincia e Langhe e Roero e la Regione Piemonte prevede prima di tutto un road show internazionale partito lo scorso anno. A novembre 2017 infatti il Piemonte è stato protagonista a Dubai in occasione del World Travel Market di Londra, il più importante evento b2b dedicato all’industria turistica globale. La cucina piemontese è stata scelta per “condire” una cena di gala durante la settimana dedicata alla cucina italiana dell’Italian festival Weeks - Food. Le prossime tappe saranno Stoccolma, San Pietroburgo, New York, Londra e ancora Cannes durante il The Luxury Travel Market International previsto a dicembre. Infine saranno nuovamente gli Emirati Arabi ad accogliere l’ultima tappa in occasione dell’Asta Mondiale del Tartufo Bianco d’Alba.

Un’altra azione di promozione prevista è la distribuzione di 12 mila copie della Guide Vert Weekend Michelin Turin Langhe Roero Monferrato in tutti i paesi francofoni (Francia, Svizzera, Canada, Benelux), nei punti vendita italiani serviti da Michelin, catene librarie (Feltrinelli, Mondadori, Autogrill, Giunti) e nelle edicole. Oltre 10 mila brochure di promozione turistica realizzate in italiano e in inglese descrittive dei due territori.

Torino, Langhe e Roero vengono considerati e presentati come un’unica opportunità di viaggio sui mercati internazionali attraverso la promozione del brand turistico Torino e le Langhe. Tra castelli e borghi medievali riconosciuti paesaggio culturale dall’Unesco ideali per le attività outdoor fino alle vie del centro torinese tra caffé storici e musei. Le due capitali del gusto uniscono le forze e le eccellenze: tartufo e cioccolato, tajarin e formaggi d’alpeggio, dolci e bevande tipici come bonèt e bicerin senza dimenticare il buon vino. Si tratta di ingredienti autoctoni e unici, in grado di ingolosire operatori turistici del settore, media e opinion leader. E soprattutto i turisti.

Emanuele Franzoso

Emanuele Franzoso

Twitter @EFranzoso