fbpx

Dall’assemblea generale dell’Organizzazione mondiale del Turismo, in Zambia, il segretario Rifai invita il continente africano a puntare sul turismo interno per dare un impulso all’economia

 

I Paesi dell’Africa devono puntare sul turismo interno, prima che sugli arrivi da fuori, per dare sviluppo e rilancio alla propria economia. Questo il parere di Taleb Rifai, segretario generale dell’UNWTO, l’Organizzazione mondiale del Turismo delle Nazioni Unite, espresso nella conferenza stampa che nei giorni scorsi ha segnato la chiusura ufficiale dell’assemblea generale dell’UNWTO, tenutasi a Livingstone, in Zambia.

Nonostante le tensioni politiche, Pyongyang ha deciso di aprirsi al turismo internazionale: più collegamenti aerei anche con l’Europa, confini aperti tutto l’anno e la consulenza di esperti del settore tra le novità per lo sviluppo del turismo

 

Un “brillante futuro nel turismo”: anche la Corea del Nord sembra voler puntare sul turismo internazionale, stando a quanto rivela l’agenzia di stampa nordcoreana Korean Central News Agency. In base al piano per lo sviluppo del settore, dovrebbero essere aperti nuovi collegamenti aerei tra Pyongyang e la Cina, il Sudest asiatico e anche l’Europa; attualmente, il numero di voli da e per la Corea del Nord è limitato, e ha nella Cina il principale punto di approdo e partenza.

L’annuale classifica dell’Economist Intelligence Unit premia ancora una volta Australia e Nuova Zelanda, che piazzano 5 città nei primi 10. Completano la top ten 3 città canadesi e due europee

 

Il paradiso in Terra? Dall’altra parte del mondo. Secondo Dante, nel mare australe ci sarebbe stato il Purgatorio, ma secondo The Economist Intelligence Unit è nell’emisfero meridionale che si trova la metà delle città migliori per vivere.

Secondo l’ufficio del turismo brasiliano, basteranno le spese sostenute dai turisti nei 30 giorni della Coppa del mondo a ripagare gli investimenti pubblici. Tutto il resto sarà tanto di guadagnato

 

Un mese per ripagare anni e anni di spese. Il resto è tutto guadagno: in estrema sintesi è questo il verdetto dell’Embratur (l’ufficio del turismo brasiliano) sui mondiali di calcio che l’anno prossimo si terranno in 12 città del Brasile: la capitale Brasilia e Cuiabá nel Centro-Ovest; Manaus nel Nord; Recife, Fortaleza, Natal e Salvador nel Nord-Est; Curitiba e Porto Alegre nel Sud; Belo Horizonte, Rio de Janeiro e San Paolo nel Sud-Est.

Subcategories

Questo sito utilizza cookie tecnici che ci consentono di migliorare il servizio per l'utenza. Per ulteriori informazioni leggi la nostra Cookie e Privacy Policy. Leggi di più