fbpx

Le notizie sull'Italia nei giornali stranieri. Dal successo delle bakery nel nostro Paese, alla risposta dei produttori di olio americano sull'EVO italiano, all'inquinamento dei rifiuti in provincia di Napoli

 

Sull'Huffington Post britannico, il professor Mark Esposito analizza un caso particolare nell'economia enogatsronomica italiano: il fenomeno della grande crescita d'interesse per i prodotti da forno americani da parte degli italiani. Nonostante la crisi che dura dal 2007, scrive l'Huffpost, vi sono segmenti di mercato che offrono opportunità di crescita interessanti. Come i forni che vendono dolci (cupcake, cookies, cheese cakes) americani in Italia. Nella terra del tiramisù, la passione per i prodotti statunitensi sta portando a un'esplosione delle "bakeries" a tema, da Milano a Firenze e non solo.

"Cupcakes, Cheesecakes and More: Eating American Baked Goods in the Land of Tiramisu"

http://www.huffingtonpost.co.uk/dr-mark-esposito/american-food-italy_b_4697911.html?utm_hp_ref=uk-travel

 

Rimanendo in tema alimentare, sul New York Times è stata pubblicata una lettera di Eryn Balch, vicepresidentessa esecutiva della North American Olive Oil Association. Balch risponde all'ormai celebre accusa mossa dal Nyt attraverso la "denuncia a fumetti" sull'olio extravergine italiano, accusato di adulterazioni e sofisticazioni. Uno scenario "estremista", dice Balch, su un prodotto molto controllato. "Sulla base di oltre vent'anni di esperienza e di migliaia di test di laboratorio, ci opponiamo con forza alle ampie generalizzazioni del grafico, che semplifica oltremodo le complessità della produzione, dell'etichettamento e dei controlli sull'olio.

"Testing of Olive Oil"

http://www.nytimes.com/2014/02/01/opinion/testing-of-olive-oil.html

 

Di inquinamento e di rischi della salute in Italia parla comunque il New York Times, che in un reportage di Jim Yardley tratta la questione dei rifiuti in Campania, partendo da Casal di Principe. L'inquinamento del territorio, portato avanti dalla camorra per interesse economico, porta alla contaminazione delle falde acquifere, come testimoniò un'indagine della marina americana. "Stiamo inquinando la nostra casa e la nostra terra, cosa ci berremo?" chiese anni fa un camorrista al suo boss "Idiota, noi beviamo acqua minerale" fu l'insensata risposta.

"A Mafia Legacy Taints the Earth in Southern Italy"

http://www.nytimes.com/2014/01/30/world/europe/beneath-southern-italy-a-deadly-mob-legacy.html?hpw&rref=world&_r=0