fbpx

Dalla prima edizione, nel 2002, ogni anno i “dialoghi di Trani” rinnovano l’obiettivo di far sedere intorno a un tavolo, sia esso in una stanza, in una sala o in uno spazio aperto del castello, persone di diverso orientamento e di diversa provenienza che si confrontano intorno a un’idea, un punto di vista, una riflessione, una suggestione che si genera dalla società. 

Scrittori, filosofi e giornalisti di fama internazionale sono chiamati per tre giorni a confrontarsi  con un pubblico critico di lettori senior e junior all’interno della splendida cornice del Castello federiciano di Trani e nei luoghi più incantevoli della “città della pietra bianca”, famosa per la sua maestosa “Cattedrale sul mare”. 

La manifestazione è promossa dall’Associazione Culturale “La Maria del porto” e dalla Regione Puglia, col contributo del Comune di Trani e della Provincia Barletta-Andria-Trani, sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica. I “Dialoghi di Trani” sono stati premiati dal Ministero per i beni e le attività culturali “per la migliore manifestazione di promozione del libro e della lettura di rilevanza nazionale realizzata nel 2009”.

Non solo presentazione di libri e spettacoli musicali, ma anche laboratori per giovani lettori, degustazione di prodotti tipici, rassegna cinematografica d'autore, e percorsi guidati alla scoperta di uno dei più bei paesaggi artistici che la Puglia possa offrire. Una manifestazione che da sempre concilia la passione per la letteratura e l'impegno con la rivalutazione del territorio attraverso esperienze sensoriali.
In un tempo caratterizzato dall’esasperazione dei discorsi pubblici, dalla radicalità sincopata dei messaggi televisivi, dalle faziosità degli opposti in diversi ambiti, dalla parcellizzazione sociale in monadi isolate, “I Dialoghi di Trani” vogliono tornare a usanze antiche: quando sul corso principale della città, nelle sue piazze, nei caffè e nelle trattorie, si discorreva a lungo, con passione ma anche con reciproca curiosità sugli argomenti più vari.

 

Lucia Perrone Capano - presidente dell'Associazione “La Maria del Porto