fbpx

Allo Smau di Milano ci sarà anche www.businessfvg.it - il portale per il marketing territoriale del Friuli Venezia Giulia, il biglietto da visita di una regione che vuole farsi conoscere sempre di più in tutto il mondo. A comunicarlo è Federica Seganti, l'assessore regionale alle Attività produttive, che ieri a Trieste ha presentato il sito web, parte fondamentale di un progetto che è nato da una serie di incontri con il sistema imprenditoriale locale.

Incontri promossi due anni fa proprio dall'assessore Seganti, allo scopo di sviluppare strategie adeguate a far uscire il territorio fuori da una crisi e a portarlo verso una ripresa. "Il primo obiettivo del portale è aiutare chiunque voglia di investire e fare impresa in Friuli Venezia Giulia ad orientarsi, offrendogli, in modo semplice ed efficace, tutte le informazioni e le risposte possibili, dai contributi alle pratiche per insediarsi, dai cluster produttivi ai lotti liberi, a tutte le attività in campo turistico, evidenziando le peculiarità di un territorio che ha sviluppato una forte capacità di offrire servizi per l'innovazione" ha spiegato Seganti.

"In pratica il portale - conferma l'assessore - è uno strumento di business intelligence già usato dalle multinazionali, ed ora a disposizione anche dei piccoli e medi imprenditori, che potranno trovare notizie sulle diverse forme di contribuzione, incluse quelle sul lavoro e la formazione, sugli strumenti finanziari a favore dell'impresa, sulla riduzione degli iter burocratici, sulle pratiche ambientali, sull'internazionalizzazione. A questa parte, già sostanziale, si unisce la georeferenziazione delle circa 300 mila realtà produttive della Regione accompagnata dai dati relativi alle singole aziende dislocate sul territorio, dalle informazioni relative ai diversi settori (navale, manifatturiero ed altro) e quelle, molto precise e circostanziate, sui lotti ancora liberi, sui capannoni disponibili, sui costi".