fbpx

Un nuovo contratto di sviluppo porta a Napoli 28,4 milioni di euro, di cui 11,2 milioni a fondo perduto e un incremento di 67 addetti nel settore

È denominato “Naples charming and luxury hotels” il nuovo progetto per rilanciare il turismo di altissimo livello a Napoli. Sul tavolo ci sono in tutto 28,4 milioni di euro destinati agli alberghi Britannique e Parker's. Nel primo caso si tratta di un restyling e trasformazione in hotel a 5 stelle che verrà inserito nella rete Curio collection by Hilton, nel secondo di un ampliamento della capacità ricettiva mantenendo invariati gli standard di hotel a 5 stelle. Entrambi i progetti dovrebbero essere terminati entro il primo semestre del 2020. È anche previsto un incremento occupazionale di 67 nuovi addetti.

Nel caso del Parker’s, prestigioso albergo attivo da settanta anni, la proprietà ha già ultimato i lavori di ristrutturazione della terrazza panoramica dell’hotel dove è stato realizzato e inaugurato il ristorante gourmet “George”. Ad oggi nel capoluogo partenopeo sono tre gli alberghi a cinque stelle: Vesuvio (sul lungomare), Parker’s (sulla collina del Vomero) e il Romeo, di fronte alla stazione marittima. Con il Britannique (accanto al Parker’s) diventeranno quattro.
Artefice dell’operazione è Invitalia, l'Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa, di proprietà del Ministero dell'Economia, che ha all’attivo 150 contratti di sviluppo finanziati, di cui 114 al Sud, 35 al Centro-Nord, 1 in multiarea, per un totale di 5,2 miliardi di euro di investimenti attivati, con agevolazioni concesse per 2,4 miliardi, che hanno portato alla creazione o alla salvaguardia di circa 74mila occupati. La Campania, con 59 contratti di sviluppo finanziati è la regione che ha utilizzato maggiormente questo strumento.

Il Contratto di sviluppo è stato introdotto nell’ordinamento dall’articolo 43 del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112 ed è divenuto operativo dal 2011. Rappresenta il principale strumento agevolativo dedicato al sostegno di programmi di investimento produttivi strategici ed innovativi di grandi dimensioni soprattutto per la crescita e lo sviluppo dei territori del Sud.