fbpx

Lusinghieri i dati statistici dopo la settimana del design e del mobile, Milano sempre più capitale del settore. L’effetto Expo continua, lo dicono anche i social media


L’effetto Expo per Milano sembra non voler terminare. Il primo riscontro significativo è arrivato dalla recente Design Week che si è conclusa il 17 aprile. In coda alla manifestazione l’Ufficio Studi della Camera di commercio di Monza e Brianza ha fatto conoscere alcuni dati molto interessanti. Ad esempio che il brand Design per la Lombardia ha un valore di circa 90 miliardi di euro. Di questi, 48 miliardi sono relativi a Milano, oltre 25 a Monza e Brianza e più di 18 miliardi a Como. Per Milano, già capitale di moda, arte e cultura, in fondo l’eccellenza design e legno-arredo è davvero indiscussa. Con oltre 2400 espositori tra Salone e Fuori Salone e oltre 1000 eventi sparsi per la città, la stessa indagine ha calcolato una ricaduta per l’indotto di circa 40 milioni di euro in ricavi per le imprese del settore alberghiero della sola Milano, che sale a 220 milioni per l’intera Lombardia tra shopping, cibo e alberghi. Va da sé che tra i 1000 alberghi di Milano siano preferiti quelli della categoria business. È risaputo che gli operatori del settore prediligano il lusso, con una percentuale di occupazione delle stanze d’albergo nelle categorie Luxury e Upper Upscale nei giorni del Salone e Fuori Salone che supera largamente la media mensile. Sull’intera regione il 90% dell'indotto è generato dagli stranieri, tra buyers e turisti. Per dormire se ne vanno 170 milioni di euro, in aperitivi e cene del “dopo Salone” si spendono circa 19 milioni di euro, mentre circa 20,5 milioni è la cifra che buyers e visitatori destinano allo shopping.
Per commentare queste cifre importanti è utile sapere che delle 57.859 imprese italiane attive nel settore legno-arredo in Italia nel 2015 il 17% è concentrato in Lombardia, dove si trovano 10.126 imprese del mobile. Monza e la Brianza, con 2.161 imprese, detengono il primato italiano nella produzione di mobili e industria del legno.
Ma l’indagine della Camera di commercio di Monza e Brianza non si è fermata a questi dati. Un sondaggio - a risposte multiple - su un campione di 400 visitatori stranieri e italiani della Design Week rivela che il 58% considera Milano città della moda e della cultura, ma anche di arte e cultura per il 44%, superando il 20% che comunque la conferma centro dell’economia e del business. Emerge poi che il rito preferito è quello dell’aperitivo (28%), seguito da relax nel parco (25%) e dallo shopping (21%), ma un 26% risponde “mi piace tutto”.
Che poi il 55° Salone del Mobile sia stato un gran successo è dimostrato anche dai social media: in soli sei giorni sui profili ufficiali della manifestazione e dei brand di design coinvolti si sono registrati 113mila messaggi online di 51mila autori unici. La maggior parte delle citazioni, quasi 49mila pari al 42% del totale, sono state raccolte su Instagram, rivelatosi il social più apprezzato dagli utenti. La seconda fonte di maggiore traffico è stata Twitter con circa 39mila messaggi, seguita da Facebook che ha registrato circa 19mila citazioni.

 Pietro Martinetti