fbpx

Dopo aver stilato la classifica sulle più belle località sciistiche del mondo, ci siamo chiesti: e in Italia? Sì, nella top 10 planetaria c’era anche Cortina d’Ampezzo, ma poi? Abbiamo quindi pensato di stilare un’analoga classifica anche per il nostro Paese, rifacendoci agli stessi criteri impiegati per l’altra graduatoria.

Abbiamo infatti "chiesto" a Google quali fossero le “migliori località sciistiche d’Italia”, e abbiamo messo a confronto le classifiche dei siti meglio indicizzati dal motore di ricerca (tra cui ilturista.info, Virgilio Viaggi e Marco Polo Tv), e così abbiamo potuto ricavare i diversi dati utili ad avere la nostra classifica.

A sorpresa, “in cima” – è proprio il caso di dirlo – alla classifica non c’è Cortina, molto apprezzata dagli amanti della neve di tutto il mondo. A trionfare, infatti, è Sestriére: pista di sci alpino durante le Olimpiadi di Torino 2006, la località piemontese è assai amata da chi pratica gli sport invernali outdoor.

Non si va troppo lontani da Sestriére e dal Piemonte, per la seconda posizione: a guadagnarsi la medaglia d’argento virtuale è il comprensorio di Breuill-Cervinia, in Val d’Aosta. Una meta che da decenni è in vetta agli indici di gradimento degli sciatori italiani. A chiudere il podio, al terzo posto, troviamo invece una destinazione delle Alpi Retiche: il Passo del Tonale, al confine tra il Trentino Alto Adige e la Lombardia, destinazione turistica sia invernale che estiva.

Al quarto posto, di nuovo la Val d’Aosta, con Courmayeur, mentre “solo” quinta si piazza la già citata Cortina d’Ampezzo. E se al sesto posto troviamo una delle mete privilegiate dai turisti della neve lombardi, Livigno, a chiudere la top 10 ci sono ben quattro località del Trentino Alto Adige: Ortisei, in Val Gardena, al settimo; Fiemme e Fassa, all’ottavo; Corvara, in Alta Badia, al nono, e infine Madonna di Campiglio, al decimo, che esclude dalla classifica la prima località non alpina, ovvero l’Abetone, in Toscana.

 

LEGGI ANCHE: Le 10 migliori località sciistiche del mondo

Bardonecchia – La reputazione è servita sulla “tavola” da snowbard