fbpx

L’Italia può vantare, a livello internazionale, un’offerta sciistica tra le principali in Europa, sia dal punto di vista del territorio che dei servizi offerti. Tale eccellenza si riscontra tanto a livello paesaggistico – basti pensare ad alcune icone famose in tutto il mondo come il Monte Rosa, il Cervino e le Dolomiti – quanto a livello di attività. Molteplici le opzioni di sport praticabili, a partire dal classico sci da discesa e di fondo, snowbard, sino ad arrivare allo sci alpinismo, eliski, ciaspolate e l’elenco potrebbe sicuramente continuare.

Scenari mozzafiato, alta differenziazione e possibilità di coniugare proposte gourmet, benessere e relax rendono il sistema montagna un forte attrattore non solo per il pubblico nazionale, ma anche per quello estero. Parlando dell’arco alpino, le stazioni sciistiche e le località stanno tutte, in modalità e tempistiche diverse a seconda delle dimensioni, investendo nell’ampliamento e ammodernamento dei comprensori sciistici, nella riqualificazione dei tipici paesi di montagna, per cui la competizione è alta. Per emergere è importante, dunque, definire le proprie aree di eccellenza e quali sono gli aspetti unici e caratteristici che permettono di distinguersi dalle altre realtà e che al contempo possono essere di appeal per uno specifico target.

Il comprensorio sciistico di Bardonecchia, ad esempio, negli ultimi anni sta investendo molto sullo snowbard. In particolare successivamente alle Olimpiadi Invernali di Torino 2006, durante le quali ha ospitato le gare di snowbard che si sono svolte nell’Half Pipe Olimpico. Lo Snowpark del Melezet è da sempre considerato uno dei migliori park italiani e non solo, in quanto ogni anno ospita importanti gare che coinvolgono migliaia di giovani riders da tutto il mondo. Primo fra tutti è stato teatro di alcune edizioni della LG Snowboard FIS World Cup, una competizione di grande prestigio internazionale.

Ad esempio, nell’edizione 2011, per quanto riguarda la tappa nella località di Bardonecchia ben 60 atleti provenienti da 16 nazioni (Austria, Australia, Brasile, Canada, Cile, Croazia, Francia, Germania, Italia, Nuova Zelanda, Olanda, Polonia, Russia, Spagna, Slovenia e Svizzera) si sono sfidati davanti a una folla entusiasta. Investire su eventi di rilevanza internazionale sta premiando la località, che è sempre più riconosciuta come una delle capitali europee dello snowbard. Reputazione che il comprensorio sta alimentando anche con un’attenzione agli impianti. Infatti, per consolidare l’immagine top di gamma guadagnatosi in questi anni, è fondamentale implementare tutti gli elementi che contribuiscono alla sua qualificazione. In questa stagione invernale infatti lo Snowpark del Melezet è stato completamente rinnovamento e ampliato:con i suoi 3,5 km di piste diventa il più ampio Park italiano e uno dei più grandi a livello europeo.

Attenzione, selezione, ascolto, implementazione e creatività sono quindi alcuni degli elementi chiave per definire l’immagine di una località.

 

LEGGI ANCHE: Le 10 migliori località sciistiche del mondo

Le 10 migliori località sciistiche d'Italia

__________________________________________________________

The ski resort of Bardonecchia is investing heavily in recent years on snowbard. Particularly after the Winter Olympics in Turin in 2006, during which hosted the competitions that were held snowbard nell'Half Olympic Pipe.