fbpx

"Ministro della Cultura e del Turismo in Italia? Wooow, you have the greatest job in the world". Barack Obama, che nella vita fa un mestiere sicuramente più difficile, è stato accolto al Colosseo da Dario Franceschini, a cui ha dichiarato di invidiare molto il lavoro.

Quello che non è riuscito a fare il Vesuvio, lo stanno facendo l'acqua, l'incuria e lo sport nazionale italiano: fare annunci anziché prendere iniziative. Senza tirare in ballo la Camorra che in Campania crea rovine non solo naturali. Intanto mezza Europa è preoccupata, l'altra mezza e il resto del mondo sono rassegnati.

"In Olanda si mangia meglio che in Italia, dice report Oxfam" titolava ieri un lancio dell'Ansa. In un primo momento, è inutile negarlo, abbiamo pensato a un errore. Qualcuno ha pensato ai postumi di un tour dei coffe shop di Amsterdam, qualcun altro si è chiesto "Ma qualcuno ha mai visto un ristorante olandese?".

Un anno di passaggio in attesa del boom nel 2015: è questa in sostanza la fotografia che operatori ed esperti intervistati per un nostro sondaggio ci restituiscono del turismo 2014 in Italia, alla vigilia della Bit che si apre domani.

Bruno Caprioli

 

Abbiamo levato i calici, abbiamo brindato, ci siamo scambiati baci e abbracci. E soprattutto ci siamo fatti gli auguri per l’anno nuovo. Ma sarà davvero un buon anno? Noi, tutti noi (compresi voi che leggete, ovviamente), speriamo di sì, ma smaltite le feste è di nuovo il momento di guardare ai fatti e di abbandonare speranze e illusioni che non poggino sull’impegno quotidiano.

Bruno Caprioli

Tra la fiducia di alcuni e lo scetticismo di altri, l'anno appena iniziato sarà sicuramente cruciale per l'Italia, in attesa dell'Esposizione Universale milanese e delle riforme annunciate dalla politica

La notizia è di quelle che fanno piacere: durante e grazie all'Expo, l'Ostensione della Sindone a Torino potrebbe e dovrebbe (condizionali d'obbligo, quando si parla di previsioni) raddoppiare il numero di turisti nella città sabauda, o almeno questo è quanto ha previsto-auspicato il presidente di Turismo Torino Maurizio Montagnese.