Operatori del turismo, tour operators, compagnie aeree, hotel e bed and breakfast sempre più gay friendly anche nel Belpaese

Milano nel 2020 ospiterà la trentasettesima convention della Iglta (International Gay & Lesbian Travel Association), dedicata al turismo Lgbtq (lesbian, gay, bisexual, transgender e queer). Iglta è un’associazione internazionale tra operatori, tour operators, compagnie aeree, hotel, bed and breakfast e altre imprese che rivolgono i propri servizi al settore Lgbtq.

Grazie a questo evento previsto nel 2020, il Comune di Milano si appresta a presentare il portale ad hoc dedicato al settore Lgbt, già presente in altre capitali del sesso e del divertimento gay. San Francisco, Berlino, Amsterdam, Barcellona e le Isole Canarie sono le mete con maggiore attrattiva per questo segmento, soprattutto per motivi storici, climatici e politici.

Le informazioni tipiche per un turista gay in città sono facilmente reperibili sui vari siti internet costantemente aggiornati e sulla storica guida Spartacus, dove sono recensiti i locali: saune, ristoranti, luoghi di incontro, bar, discoteche ed hotel gay friendly o esclusivamente a loro dedicati.

Le imprese turistiche e divertimento Lgbt a Milano ed in Italia

Il modo di fare impresa in Italia nel settore Lgbt è completamente diverso da quello tedesco, spagnolo o francese per fare alcuni esempi, soprattutto perché all’estero le attività sono organizzate sotto forma di impresa e non in circoli privati o associazioni culturali. 

Il mercato Lgbt conta, solo in Italia, tra i 3 e 6 milioni di potenziali clienti, le imprese e i gruppi di imprese non sono ancora orientate verso la creazione di mercato Lgbt. Le imprese ed il Terzo settore, che operano nel segmento Lgbt, sono di piccole dimensioni o non rappresentano quote consistenti di mercato.

Il limite per il Terzo settore è principalmente dovuto alla presenza di associazioni o club che svolgono servizi di divertimento mediante l’adesione ad un circuito, i quali devono sostenere costi elevati, che se strutturati in modo differente potrebbero affrontare la gestione e lo sviluppo dell'attività in modo più semplice indirizzandosi verso una politica di investimento più efficace ed efficiente.

Il limite delle imprese che operano nel mercato Lgbt è quello di essere piccole e non organizzate territorialmente oppure di essere imprese che adattano i propri servizi. Alcuni anni fa, ad esempio, un istituto di credito aveva creato la carta di credito per clienti Lgbt utilizzabile nelle discoteche che utilizzano le proprie strutture per determinati serate a tema o particolari eventi. Alcune imprese hanno cercato di richiamare clientela Lgbt creando spot pubblicitari con coppie dello stesso sesso, suscitando le critiche dei mass media o dell'opinione pubblica.

L’offerta milanese è abbastanza ampia ma è molto distante da quella di Berlino o di Barcellona, soprattutto con pochi locali ed eventi di nicchia.

Un altro problema di Milano è l’assenza di una vera e propria gay street o di un quartiere gay. Fino ai primi anni Duemila, la gay street milanese per eccellenza era via Sammartini, nota per i locali, librerie e sexyshop gay. Si tentò un rilancio con l’Expo ma non fu fatto nulla di rilevante per mantenere viva questa via e la sua memoria.

Attualmente le gay streets milanesi sono corso Buenos Aires e le vie laterali, ma sono presenti prevalentemente attività gay friendly, e difficilmente è esposta la bandiera arcobaleno che identifica un’attività rivolta ai gay, e molte attività di divertimento sono sparse per tutta la città di Milano. I bar e i locali sono aperti prevalentemente dopo le 18, tipico orario milanese, dei liberi tutti dal lavoro pronti per l’apericena.

Le imprese turistiche Lgbt all’estero

Il mercato Lgbt ha un forte potenziale di sviluppo solo se si internazionalizza con la creazione di aziende in un'ottica multiculturale o interculturale, e soprattutto capitalizzando le società che vi operano.

A Berlino nella zona di Nollendorf Platz, i bar gay sono aperti dalle 11 di mattina per poter bere birra e passare un momento della giornata in compagnia. È facile trovare il manager seduto ad un tavolo che beve una birra e lavora al pc senza problemi.

Un caso di successo Europeo è quello della società Axel Corporation Grupo Hotelero s.l. (Axel Hotels), con sede a Barcellona, che svolge la propria attività con due hotel a Barcellona e a Berlino, uno a Maspalomas, Madrid ed a Ibiza di prossima apertura per un totale di 7 hotels. La società si definisce gay e si rivolge non esclusivamente a questa tipologia di clienti, infatti il motto è Hetero Friendly, questo fa sì che la propria attività non sia monoculturale e sia destinata a tutti i possibili segmenti senza discriminarne uno rispetto all’altro e garantendo il rispetto dell'orientamento sessuale. Inoltre la clientela non è solo vacanziera ma varia dal manager all’artista. I punti di forza di questa catena alberghiera sono quelli di avere hotel classificabili come 4 stelle in città o luoghi di vacanza a forte richiamo gay, e di essere posizionati nei quartieri gay (ad esempio a Berlino, città Europea gay per eccellenza; l'hotel è situato in prossimità del Ka.De.We. e Nollendorf Platz, mentre a Barcellona sono in prossimità del gayexample). La fortuna della società potrebbe essere stata quella di aprire la prima sede a Barcellona nel 2003 pochi anni prima dall’introduzione in Spagna del “matrimonio entre personas del mismo sexo” (matrimonio tra persone dello stesso sesso) creando così un traino per i clienti Lgbt. I servizi svolti sono quelli caratteristici del settore alberghiero tradizionale con richiami al mondo gay. Per quanto riguarda la politica dei prezzi sono diversificati secondo le esigenze dei clienti (camera singola o doppia) ma i servizi sono quasi identici per tutte le strutture. L'hotel di Berlino pratica prezzi differenti il sabato e la domenica quando nei locali della zona si svolgono le serate a forte richiamo gay ed in città si tengono molte manifestazioni di ogni genere, oppure quando la città si popola per il gaypride Christopher Street. Ad esempio, nell’esercizio contabile 2014 la società ha chiuso con un fatturato di 10.600.000 euro di cui 8.400.000 per prenotazioni, e l’occupazione delle stanze è stato pari al 94%. Solo nel 2009 il fatturato per le camere era pari a 3.900.000 di euro e nel 2013 pari ad euro 10.600.000. Questi dati evidenziano chiaramente che l’Axel Hotel negli anni è diventato un marchio apprezzato e riconosciuto operatore di successo nel mercato Lgbt.

Lo Stato della Florida grazie ad una politica in favore di gay e lesbiche è riuscita a creare un nutrito gruppo di imprese che operano nel settore Lgbt; ad esempio a Fort Lauderdale è stata creata la Gflglcc (Greater Fort Lauderdale Gay & Lesbian Chamber of Commerce) con lo scopo di promuovere le imprese e le opportunità economiche per la comunità Lgbt e Lgbt-friendly.

Uno degli scopi primari della Camera di Commercio è quello di promuovere il turismo Lgbt come ad esempio pubblicare cataloghi gratuiti con le proposte degli associati e delle imprese Lgbt Friendly o collaborando con le organizzazioni di settore (associazioni turistiche, imprenditoriali etc.).

Gli altri scopi dell’associazione sono:

  1. Contribuire a promuovere le attività economiche Lgbt in tutta la Greater Fort Lauderdale;
  2. Promuovere le iniziative sull'offerta in tema della diversità (Supplier Diversity Initiative - SDI) promosse dalla Nglcc come strumento di lavoro per ottenere un punto di incontro tra le imprese interessate;
  3. Lavorare con partner aziendali locali, statali e nazionali per raccogliere fondi per sponsorizzare la Gay Greater Fort Lauderdale and Lesbian Chamber of Commerce;
  4. Analizzare le iniziative imprenditoriali Lgbt trovando partner strategici;
  5. Contribuire allo sviluppo di programmi locali di formazione in materia di impresa Lgbt;

Oltre che nel settore turismo la Gflglcc è partner delle organizzazioni Lgbt locali, così come con le imprese che desiderano aprirsi verso la comunità Lgbt Greater Fort Lauderdale.

Possibilità di sviluppo

Per la crescita del settore Lgbt ritengo che sia necessario prendere esempio dalle realtà straniere, apportare modifiche legislative in favore della liberalizzazione delle attività svolte negli attuali circoli, e soprattutto credere nel futuro del settore con l’apertura di strutture ricettive Hetero Friendly nelle grandi città e nelle località turistiche più attraenti.

Si potrebbe investire nel settore Unioni Civili e matrimonio tra persone dello stesso sesso tra cittadini stranieri, dando la possibilità di celebrare matrimoni e ricevimenti nuziali in Italia in locations da favola, o ville storiche. Se i giapponesi amano sposarsi a Venezia perché non possono farlo anche i cittadini omosessuali stranieri? Dato che la spesa italiana media di un matrimonio varia dai 20 mila agli 80 mila euro sarebbe un buon investimento anche per il settore Lgbt.

Nelle regioni più calde del sud Italia si potrebbe creare la "Florida Italiana" per attirare i turisti e nuovi residenti sia Lgbt che etero, dando la possibilità di godere dei benefici del caldo del Meridione, far spendere denaro e quindi muovere l’economia, magari favorendo la presenza di stranieri.

Nelle grandi città potrebbero venire recuperati gli edifici abbandonati per poi trasformarli in residenze Lgbt, come pure per i paesi fantasma creando gli alberghi diffusi Lgbt (www.albergodiffuso.com).

Potrebbero crescere i tour operators Lgbt che organizzano crociere e viaggi in Italia per stranieri.

Pura Utopia o scelta perseguibile? Attualmente data la situazione politica italiana, ed il persistere di comportamenti omofobici penso che i tempi non siano ancora maturi senza il consenso ed il favore della politica stessa e con l’appoggio di autorevoli mass media.

Concludendo è necessario rivolgersi al consumatore non solo italiano ma anche straniero che visita l’Italia, dandogli tutti i comfort che potrebbe avere nel suo paese.

2018-03-20-151159-Microsoft-Edge

Giorgio G. Castoldi

Professore a contratto Università degli Studi di Milano

Twitter @padanianb

 

 

 

 

 

   
Foto di Benson Kua, fonte: www.flickr.com/photos/bensonkua/4988338912