Da Regione Sardegna un bando che finanzia le imprese che assumono personale per un periodo che superi la stagione estiva

Il turismo, per crescere e diventare sempre più uno dei settori trainanti dell’economia, ha bisogno di superare l’ostacolo della stagionalità che affligge la maggior parte delle aree costiere italiane.

Il turismo balneare rappresenta una delle forme più diffuse di viaggio, che caratterizza buona parte dei territori che si affacciano sulla costa. La Regione Sardegna, al fine di allungare la stagione turistica e farla andare oltre i canonici quattro mesi estivi, ha ideato un bando volto a migliorare la competitività delle imprese turistiche, riducendo i costi di esercizio delle strutture ricettive alberghiere ed extralberghiere.

“Più turismo più lavoro” è un bando a sportello che favorisce la ripresa del settore turistico grazie all’erogazione di contributi volti al prolungamento della stagione. I contributi saranno erogati agli operatori che assumeranno personale per un periodo superiore ai soliti quattro mesi relativi alla stagione estiva (giugno, luglio, agosto e settembre). Ogni impresa beneficiaria può ottenere un importo massimo di 40.000 euro e le domande di partecipazione potranno essere inviate online tramite il sito Si Sardegna dalle ore 10 del 20 aprile fino alle ore 14 dell’8 maggio 2017.

Un provvedimento come questo è molto importante per dare la possibilità agli operatori turistici di assicurare un periodo di lavoro più duraturo ai loro dipendenti, proprio perché incentivare l’assunzione di personale permetterà di creare nuove strategie per aumentare i flussi turistici in bassa stagione, allungando di fatto i mesi coinvolti dagli arrivi dei turisti.