Il marchio turistico veneto su un mezzo di promozione d’eccellenza: la Huracan che correrà sulle piste europee

Un mezzo di locomozione straordinario, ma un mezzo di promozione ancora più eccezionale: è la Lamborghini Huracan, ultimo gioiello della casa bolognese acquisita dalla Volkswagen, che promuoverà il turismo in Veneto sulle piste e i circuiti d’Europa. E per lanciare l’iniziativa, la Lamborghini ha fatto mostra di sé sul Canal Grande, a Venezia.

“Il marchio della promozione turistica del Veneto viaggerà gratuitamente su un’auto di gran classe, la Lamborghini Huracan, promuovendo nei più importanti circuiti europei l’immagine del Veneto, del suo turismo e delle sue imprese di eccellenza” con queste parole gli assessori veneti al turismo Federico Caner e al lavoro Elena Donazzan hanno illustrato a palazzo Nani Bernardo, lungo il Canal Grande, la presentazione della vettura del team Orange1Racing (Organge1 è un’azienda nata nel 1971 a Bassano del Grappa) che correrà il campionato 2017 Blancpain GT Sprint ed Endurance con il marchio turistico della Regione del Veneto.
“Faremo girare nei circuiti europei il simbolo della promozione del Veneto e l’indirizzo del portale turistico del Veneto (www.veneto.eu) – ha sottolineato l’assessore regionale Caner – È una grandissima opportunità che viene offerta alla Regione e a tutto il sistema-Veneto, grazie a questa inedita partnership tra pubblico e privato. Un connubio che ci aiuta a sponsorizzare la nostra terra e a far aumentare la conoscenza del Veneto nel mondo, sopperendo alle limitate risorse dell’ente pubblico. Stiamo pensando ad ulteriori iniziative di promozione della Regione che possano essere veicolate nei paddock del team di Orange1Racing, nelle varie tappe del campionato”.

Caner ha espresso apprezzamento per l’evento promozionale, denominato “Il Veneto che corre” in omaggio al team sportivo ma anche alla competitività del sistema veneto, e ha sottolineato “la forte valenza sociale e culturale dell’iniziativa che si tradurrà anche in un intervento di restauro di un’opera veneziana, adottata dagli imprenditori veneti di Orange 1, a testimonianza ancora una volta dell'impegno e della lungimiranza dell'imprenditoria veneta a servizio del territorio”.

Tra i 15 distretti più dinamici del sistema produttivo italiano, 6 sono veneti – ha osservato l’assessore Elena Donazzan – Il distretto della meccanica vicentina si posiziona alle spalle dei due capofila, il Prosecco e l’occhialeria, dimostrando come un settore ‘maturo’ che ha saputo investire nei motori e nella componentistica, nella progettazione e nell’innovazione, è diventato leader nel mondo. La Lamborghini parcheggiata lungo il Canal Grande dà il segno della capacità dei nostri imprenditori di vivere con passione il loro lavoro, di saper fare squadra, di costruire holding, magari acquistando e rilanciando imprese in difficoltà, come ha fatto il capofila di Orange 1. Il Veneto, le sue aree industriali, hanno bisogno di imprenditori così, che abbiano passione, visione, e capacità di fare squadra per intraprendere percorsi di reindustrializzazione. Per questo come assessore al lavoro e alla formazione esprimo plauso e pieno appoggio ad imprenditori di questo tipo e ad eventi come ‘Il Veneto che corre’ che incarnano la passione e il senso di appartenenza che animano questo territorio”.