Il bando pubblico dell'Isola di Pianosa: 70.000 euro per l'accoglienza dei turisti

70.000 euro in 7 mesi per accogliere i turisti in un’isola da sogno abitata da 10 persone, aiutare le guide del parco e occuparsi di noleggio e manutenzione attrezzature per immersioni ed escursioni. No, questa volta non è l’Australia o un’isola sperduta in qualche oceano a offrire una sorta di “lavoro dei sogni”, ma l’italianissima Isola di Pianosa, nell’Arcipelago di Toscana.

Il bando pubblico sul sito del Parco dell’arcipelago annuncia una “Manifestazione di interesse gestione servizi turistici Pianosa 2017 scad. 21.2.2017”. Poi si legge: “Gestione servizi turistici presso l’isola di Pianosa: servizio di apertura al pubblico, accoglienza ed informazioni per i visitatori presso la casa del Parco; organizzazione e gestione del calendario dei servizi per la fruizione a cura delle guide parco, noleggio e manutenzione di mezzi ed attrezzatura per servizi guidati specialistici”.
Nell’avviso si ribadiscono i compiti che avrà l’affidatario del servizio turistico, specificando che “l’importo dei lavori posto a base di gara (oneri di sicurezza da interferenze ed I.V.A. esclusi), da assoggettare a ribasso, ammonta ad € 70.000,00”. Per quanto concerne l'alloggio, il bando chiarisce: “All’affidatario del servizio sarà consentito fruire dei locai adibiti a foresteria presso la Casa del Parco per tutta la durata del servizio per il personale preposto al servizio. Non è consentito il subaffitto o l’ospitalità di soggetti estranei all’appalto”.

La scadenza per partecipare al bando (qui tutti i documenti e le informazioni) è il 21 febbraio, ma è molto probabile che questa iniziativa farà parlare ancora molto di sé, ottenendo un effetto di visibilità prezioso per un marketing territoriale che funzioni.