casa cantoniera Via Appia a Irsina Matera

È finalmente pronto il bando di gara che porterà alla concessione gratuita di immobili pubblici da parte dell’Agenzia del Demanio. Un primo gruppo equamente suddiviso sul territorio nazionale

Prende forma il progetto Valore Paese-Cammini e Percorsi per assegnare immobili pubblici in concessione gratuita per 9 anni a imprese, cooperative e associazioni costituite in prevalenza da under 40.

Obiettivo di fondo è favorire e sostenere lo sviluppo del turismo lento, nuova concezione di turismo più consapevole, attraverso il recupero di immobili pubblici presenti sui percorsi ciclopedonali e sui tracciati storico-religiosi da trasformare in contenitori di attività e servizi per i viaggiatori.

La prima tranche del progetto dell’Agenzia del Demanio, previsto dal D.L. Turismo e Cultura (D.L. 31.5.2014, n. 83), consta di 43 immobili, mentre una seconda tranche è prevista per l’autunno e riguarderà immobili di maggior pregio, che per essere riqualificati richiedono investimenti consistenti, da affidare in concessione di valorizzazione fino a 50 anni con un canone di affitto e un progetto sostenibile che ne preveda il recupero e il riuso.

Da oggi, fino al prossimo 11 dicembre, è possibile scaricare il bando unico nazionale nella sezione Gare e Aste/Immobiliare per i 30 immobili statali. Altri 13, di proprietà di enti locali, saranno pubblicati sui rispettivi siti istituzionali. Gli immobili coinvolti nel progetto si trovano lungo la Via Appia, la Via Francigena, il Cammino di Francesco e il Cammino di San Benedetto, lungo le ciclovie VEnTO, SOLE e Acqua (Acquedotto Pugliese), e lungo altri itinerari riconosciuti a livello locale.

Per partecipare alla gara è necessario presentare una proposta la cui valutazione si baserà unicamente sugli elementi qualitativi del progetto presentato, che dovrà essere coerente con la filosofia e le finalità del progetto Cammini e Percorsi. Tra i fattori che incideranno sulla selezione vi sono la sostenibilità in termini di sviluppo turistico e di efficienza ambientale e il relativo beneficio economico e È la prima volta che l’Agenzia utilizza lo strumento della concessione gratuita per sostenere l’imprenditoria giovanile e il terzo settore allo scopo di incentivare iniziative a carattere innovativo, sociale, culturale, creativo e sportivo. Il bando di gara è stato definito grazie anche ai risultati della consult@zione pubblica che si è conclusa il 26 giugno e ha registrato un interesse straordinario, con la partecipazione di quasi 25 mila persone tra italiani e stranieri.