Parchi naturali

Nel turismo cresce la domanda di ‘natura’ e le aree protette costituiscono un capitale naturale di grande pregio che si affianca alle immense risorse culturali del nostro Paese

Confini parchi nazionali italianiIl turismo in Italia, per fortuna, è in forte crescita. E ha un andamento ancora più positivo lo specifico segmento che si richiama alla “natura” e alle esperienze legate al contatto con l’ambiente naturale. Sono infatti circa 30,5 milioni le presenze legate al turismo naturalistico, generando un elevato potenziale per i parchi naturali.

Le Aree Protette rappresentano quindi un patrimonio da valorizzare e far crescere ulterioremente nell’ottica di un turismo sostenibile. Nell’anno internazionale del turismo sostenibile (International Year of Sustainable Tourism for Development 2017) il Ministero dell’Ambiente ha individuato in ‘Natura e Cultura’ il suo obiettivo strategico e realizzato con la collaborazione di Unioncamere, Fondazione Sviluppo Sostenibile e Federparchi, il rapporto “Natura e Cultura. Le Aree Protette, Luoghi di Turismo Sostenibile”: un documento che mette in luce attraverso dati, cifre e prospettive, il prezioso patrimonio naturale e culturale che i Parchi nazionali possiedono e insieme le iniziative per migliorare la promozione dei territori e rafforzare la governance per una più efficace gestione della fruizione turistica.

All'interno dei nostri Parchi non si trovano solo paesaggi mozzafiato e ambienti di straordinario valore ecologico ma anche un grandioso patrimonio di siti archeologici, storici e architettonici. Secondo un primo censimento, che emerge dal portale “Turismo nei Parchi” accessibile tramite il sito del Ministero, il Patrimonio culturale presente nei Parchi nazionali italiani è rappresentato da quasi 800 tra biblioteche e musei, oltre 400 beni archeologici e più di 1.250 beni artistici e architettonici. In questo scenario, apprezzato soprattutto dai turisti stranieri, i Parchi possono giocare un ruolo da protagonisti, regalando un’esperienza di vacanza che miscela natura, cultura, tradizioni ed enogastronomia.

Il patrimonio di aree protette in Italia ha numeri impressionanti. Secondo i dati più recenti le aree protette del nostro Paese sono 871 (circa 31.636 km², pari al 10,5% della superficie dell’Italia), mentre a mare insistono su 658 km di coste (pari all'8,82% dello sviluppo costiero della penisola). Tra le 871 aree, 24 sono parchi nazionali e 134 quelli regionali, 27 le aree marine protette, 147 le riserve naturali statali e 365 quelle regionali.

Il rafforzamento di una nuova governance della sostenibilità per questo patrimonio è una grande sfida per tutto il Paese. Enti, imprese e popolazioni locali sono chiamate ad affrontarla e a vincerla.