alpeggi friuli venezia giulia

Avviato un progetto Interreg con la Carinzia per tutelare e sviluppare anche turisticamente il ricco patrimonio di alpeggi e malghe delle due regioni

Le malghe e gli alpeggi di Friuli Venezia Giulia e Carinzia sono al centro di un nuovo progetto di cooperazione transfrontaliera tra Italia e Austria, diretto a conservare il patrimonio culturale e naturale dell'alpeggio, ampliare la stagionalità dell'offerta turistica, sostenere le produzioni locali e incrementare l'occupazione contrastando lo spopolamento, migliorare la mobilità tra le due regioni. È denominato Interreg V-A "Made, Malga and Alm Desired Experience" ed è già stato approvato dalla Commissione europea. Ne sono partner il Consorzio di promozione turistica del Tarvisiano, il Comune di Hermagor-PressegerSee e l'agenzia per lo sviluppo rurale Ersa.

Il progetto Made prevede la messa in rete di una cinquantina di malghe, di cui una trentina in FVG, ma saranno coinvolti anche agriturismi, rifugi, strutture extra-alberghiere e fornitori di servizi di accompagnamento. Nell'arco dei 30 mesi del progetto, che scadrà il 5 agosto 2019 e ha un investimento complessivo di 1.175.000 euro, saranno valorizzati 17 siti di interesse naturale e culturale e 800 ettari di habitat.

Sono previsti sei interventi per la valorizzazione dell'attrattività del patrimonio naturale e culturale, come itinerari tematici, attività educative ed eventi itineranti. Verranno sviluppati anche il sistema del cicloturismo con bici elettriche e un sistema di percorsi tra le malghe con il coinvolgimento del Club Alpino Italiano.

"Il sistema malghivo del Friuli Venezia Giulia e della Carinzia può rappresentare una straordinaria opportunità di crescita in termini agricoli, turistici, di accoglienza oltre che di visibilità del nostro territorio" afferma l'assessore alle Risorse agricole e forestali del FVG Cristiano Shaurli.

La collaborazione tra le due regioni si inserisce in un comune percorso di valorizzazione della montagna, avviato fin dal 1984 con la complessa candidatura olimpica tra Italia, Austria e Slovenia per le Olimpiadi invernali del 1992, poi disputate ad Albertville.