fbpx
Il maxi schermo alla stazione di Bologna

Un maxi schermo touch wall per un viaggio virtuale nella regione: così l'Emilia Romagna attira l'attenzione di chi transita dalla stazione AV di Bologna

Le stazioni ferroviarie sono le porte delle città che introducono i viaggiatori alla scoperta dei territori. Alla stazione Alta Velocità di Bologna è stato installato un maxi schermo touchwall che permette di conoscere le eccellenze del territorio grazie ad un viaggio virtuale. Il territorio emiliano-romagnolo è ricco di città d’arte, borghi storici, parchi nazionali, località costiere, sciistiche e termali, paesaggi, agricoltura ed enogastronomia, tutte eccellenze che fanno parte della tradizione e della cultura regionale.

 

 

L’Assessorato regionale al turismo e al commercio ha finanziato il touchwall che permetterà di dare uno sguardo d’insieme alle peculiarità dell’Emilia Romagna e sarà un’occasione per invitare i viaggiatori a scoprire le bellezze del territorio. Le eccellenze raccontate sul maxi schermo fanno parte di un sistema integrato di prodotti e servizi e i viaggiatori hanno la possibilità di scegliere su cosa soffermarsi, ingrandendo le immagini, leggendo approfondimenti e scaricando sul cellulare le informazioni che ritengono più utili.

Questa iniziativa era stata già proposta in occasione di Expo Milano 2015 e tra agosto ed ottobre il touchwall ha registrato oltre 300 mila visualizzazioni. Il maxi schermo si inserisce bene nel contesto del terminal di Alta Velocità a Bologna, grazie al suo design. In questo terminal si fermano ogni giorno 120 convogli, numero destinato ad aumentare negli anni. Le stazioni sono dei veri e propri centri vitali del sistema delle infrastrutture e della mobilità integrata e sono considerate pilastri fondamentali del piano industriale 2017-2026 del Gruppo FS Italiane. Questa iniziativa fa parte dei progetti regionali di sviluppo turistico ed è realizzato in collaborazione con RFI- Gruppo Ferrovie dello Stato.