Presentato a Belluno il portale web nato a giugno per raccogliere e offrire ai turisti tutte le informazioni sui rifugi sparsi sulle montagne del territorio italiano. Quasi 500 su 1000 le adesioni fino a oggi


In meno di cinque mesi, per di più estivi, sono quasi 500 su circa 1000 totali i rifugi montani, alpini e appenninici, che hanno aderito al portale rifuginrete.com, uno strumento pensato per essere funzionale alle esigenze di chi vuole frequentare la montagna in ogni periodo e per ogni attività.
Messo online il 20 giugno dello scorso anno con una cinquantina di adesioni, prevalentemente del Nordest, il sito è arrivato dunque a quasi la metà dei rifugi sparsi per tutta l'Italia. L'iniziativa, lanciata da Mario Fiorentini del Rifugio Città di Fiume e presentata oggi in Confindustria Belluno Dolomiti, è di arrivare a coinvolgere quindi tutte le strutture che garantiscono ristoro e ospitalità a chi va in montagna, arricchendo la piattaforma con altre informazioni, ad esempio sulle alte vie attrezzate o sui luoghi di particolare interesse turistico di un territorio. Al momento, oltre alle infomappe e agli itinerari, il portale offre la possibilità di conoscere i rifugi con foto e webcam e di rimanere aggiornati sugli eventi in corso nelle differenti località montane.
"L'idea nasce, quasi per caso, dall'incontro con Luca Stevanato, fisico nucleare, ricercatore all'università di Padova e appassionato di meteorologia e tecnologia webcam. Gestendo il rifugio, con i miei soci, ci siamo resi conto che i nostri clienti , cioè gli escursionisti, soprattutto quelli che arrivavano da oltre confine, trovano a fatica le informazioni utili e necessarie per poter pianificare in modo adeguato la loro vacanza tra i monti. Informazioni che nel web, erano disperse in mille rivoli, poco aggiornate, per non dire vecchie e molte volte imprecise o di difficile interpretazione" ha spiegato l'ideatore Mario Fiorentini. "Abbiamo così iniziato a pensare a un contenitore in grado di fornire almeno alcune delle risposte alle mille domande che ci venivano quotidianamente poste. In questo modo è nato rifuginrete.com".
"Fa piacere che un'iniziativa così importante di valorizzazione della montagna italiana sia partita dalla nostra provincia e sono certo che questo potrà essere un ulteriore strumento di promozione efficace" ha aggiunto Sandro Da Rold, componente della giunta esecutiva di Confindustria Belluno Dolomiti con delega al turismo.

 

 

LEGGI ANCHE: Anci e Mibact insieme per promuovere cultura e turismo

Regioni italiane e straniere unite per valorizzare l'Adriatico

Famiglie e stranieri fanno crescere la montagna