La Commissione Europea ha presentato Business Tourism Portal piattaforma di riferimento per gli operatori del settore

Chi opera nel settore turistico all’interno dell’Unione Europea ha un nuovo strumento a disposizione. Si chiama Tourism Business Portal ed è un aggiornamento della precedente versione, realizzato dalla Commissione Ue dopo revisioni e sperimentazioni dedicate. “Più ricco e con nuove funzioni fornisce una grande quantità di informazioni e strumenti per piccole e medie imprese che operano nel settore del turismo in Unione Europea” spiega una nota di presentazione.

All’interno del portale le pmi del comparto turistico possono trovare molte informazioni utili: dai mercati internazionali al finanziamento passando alla tassazione o a come rendere accessibile un sito web. Non manca la formazione dedicata agli operatori del settore con una prima serie di quindici webinar – strumenti di apprendimento online, a distanza – rivolti a imprenditori del turismo “per utilizzare al meglio la potenza dei social media o di altri strumenti digitali, per aiutare la gestione ed espandere il proprio business”.

Una guida pratica anche su come creare start-up turistiche, per trovare informazioni sul comparto e piani aziendali (business plan), legislazione, risorse umane, oltre alla necessaria documentazione su marketing e finanza. Una vera e propria valigia piena di risposte alle domande ricorrenti di chi vuole misurarsi in ambito turistico e investire in esso. Tra le principali sezioni del sito spiccano quelle sull’internazionalizzazione, sui finanziamenti e in generale tutte le parti dedicate all’utilizzo degli strumenti on line a disposizione oggi. La valigia degli attrezzi è completa, non resta che iniziare a fare business nel turismo

Emanuele Franzoso

Emanuele Franzoso

Twitter @EFranzoso

 

marketingdelterritorio.info è media partner del Festival dell'Ospitalità