La Regione presenta tre nuove iniziative per tre differenti segmenti turistici, dal lusso alle famiglie passando per i borghi antichi

La Puglia sta diventando una meta turistica internazionale e come tale offre un ampio ventaglio di possibilità per permettere a chiunque di godere delle bellezze naturalistiche, paesaggistiche e culturali che la contraddistinguono.

In questi ultimi giorni si stanno delineando una serie di progetti che posizionano la Puglia in vari segmenti di mercato turistico, proprio per garantire l’eterogeneità delle proposte, che la rendono una meta unica nel suo genere, capace di attrarre turisti da ogni parte del mondo.

L’autenticità del territorio pugliese, fatto di piccoli borghi, masserie, enogastronomia tipica ed eccellenze tradizionali fa nascere un nuovo segmento legato al lusso, visto come esperienza di vita unica ed irripetibile. Parte della clientela che oggi sceglie la Puglia ha voglia di esperienze personalizzate, di una vacanza costruita su misura, per la quale è disposto a spendere pur di avere in cambio un’esperienza di vita, fatta di prodotti a km zero, masserie e centri benessere immersi nella natura incontaminata. Vivere il territorio a tutto tondo, cercando l’autenticità permette ai piccoli borghi di emergere come destinazioni turistiche esperienziali, ricche di arte, cultura e tradizioni sempre più rare.

Per valorizzare gli antichi borghi medievali nasce il progetto 99 borghi #raccontodipuglia, una giornata che mette in rete simbolicamente per un giorno 99 comuni pugliesi che hanno l’opportunità di mettere in atto un’iniziativa unica di accoglienza turistica nell’ottica di un turismo sostenibile da vivere in tutti i periodi dell’anno (qui il sito ufficiale).

Per incentivare un turismo rivolto alle famiglie nasce Puglia Loves Family, un progetto volto alla messa in rete degli operatori che offrono vacanze per famiglie. La creazione del network Puglia Loves Family permette alla Puglia di specializzarsi nell’accoglienza alle famiglie, che possono vivere esperienze uniche e sempre più connesse all’autenticità del territorio. Lo scopo è creare nuovi servizi grazie alla collaborazione tra gli attori del territorio e ottenere il marchio consentirà di trarre diversi vantaggi per chi aderisce alla rete. Per ottenere l’iscrizione a Puglia Loves Family sarà necessario avere dei particolari requisiti correlati all’offerta di servizi per bambini. Molto spesso determinate facilities sono già parte integrante dell’offerta turistica delle strutture ricettive pugliesi, ma non essendo opportunamente valorizzate non riescono ad emergere. Uno degli scopi del marchio sarà dunque creare un elenco degli operatori “amici delle famiglie” che sarà sempre consultabile on line sul portale ufficiale della Regione. Per aderire a questa iniziativa è necessario presentare domanda presso la Sezione Promozione della Salute e del Benessere della Regione Puglia. La Puglia dimostra sempre grande lungimiranza quando si tratta del settore turismo, da anni ormai pietra miliare della sua economia, capace di creare non solo indotto economico ma una crescita costante e sostenibile, anche dal punto di vista del capitale sociale.