La Regione partecipa al Sea Trade di Fort Lauderdale, la più importante fiera al mondo per il mercato delle crociere. Testimonial il tenore Andrea Bocelli per raccontare le bellezze della Toscana

Il progetto è ambizioso: recuperare importanti fette di mercato nel settore turistico delle crociere dove ad oggi la Toscana detiene una percentuale quasi irrilevante rispetto agli altri porti del Mediterraneo. Per questo la Regione con “Why Livorno” ha scelto di partecipare dal 13 al 16 marzo alla Sea Trade Cruise Global di Fort Lauderdale, in Florida, la più grande fiera internazionale del settore crocieristico. L’idea è presentare il Porto di Livorno come accesso a tutte le ricchezze toscane, per agganciare un mercato turistico ancora poco sfruttato ma che cresce a ritmi molto elevati.

“Why Livorno” porta oltreoceano quattro spot incentrati su Livorno, Bolgheri e le Strade del Vino, la Costa degli Etruschi, l’Isola d’Elba che vogliono raccontare l'altra Toscana, quella dei borghi e dei piccoli centri meno conosciuti, che esce dagli itinerari del turismo di massa e proietta il visitatore in una dimensione spesso inaspettata, alla scoperta di angoli di una bellezza mozzafiato.

Ad accompagnare il progetto, illustrato a più di 450 armatori, tour operator, giornalisti e stake holders appositamente invitati, è Andrea Bocelli, coinvolto come testimonial d’eccezione anche nel video in cui si presenta Livorno. La città viene presentata non solo come scalo crocieristico ma anche come destinazione e porta d’accesso all’intero patrimonio culturale della Toscana.

Il Mediterraneo è una delle mete più richieste al mondo da questo tipo di turismo, quasi il 40% del movimento riguarda il suo bacino, per la sua specificità, per i luoghi che vi si concentrano, per la storia a portata di mano. In questo mercato la Toscana, che già gode di adeguata notorietà in America, vuole essere presente in maniera più importante. L’obiettivo più immediato è far raggiungere il Porto di Livorno a un milione di passeggeri.

 

 

marketingdelterritorio.info è media partner del Festival dell'Ospitalità