fbpx

La città calabrese inaugura il monumento equestre del re dei Goti: l'antica leggenda è il simbolo del nuovo corso del turismo cosentino, ma anche della candidatura a Capitale italiana della Cultura 2018

Il percorso di valorizzazione culturale intrapreso dalla città di Cosenza viene sempre più riconosciuto come virtuoso, infatti la città calabrese è stata selezionata per concorrere al titolo di Capitale Italiana della Cultura 2018. Cosenza si trova tra le 21 candidate e intende proseguire la via tracciata della crescita urbana e territoriale. Tra i progetti proposti anche la promozione della leggenda del tesoro di Alarico, re dei Goti.

Il 5 novembre verrà inaugurata la statua dedicata ad Alarico, realizzata dall’artista torinese Paolo Grassino, che verrà posta alla confluenza dei fiumi Crati e Busento. L’opera è stata realizzata grazie al contributo della Fondazione Carical ed è un’iniziativa strategica che rafforzerà l’immagine turistica della città. La statua rappresenta il re dei Goti sul cavallo, un cavallo senza gambe, sorretto da trampoli, ferito, reduce da tante battaglie; Alarico invece si trova in piedi sul suo fedele compagno di mille lotte e sono un tutt’uno. Alarico e il suo cavallo sembra siano appena emersi dalle acque dei fiumi ed evocano il mito che nonostante lo scorrere del tempo è rimasto affascinante e intatto. Questa scultura sarà un’ulteriore attrazione turistica per Cosenza, che già richiama molti visitatori che si apprestano a scoprire la leggenda del tesoro di Alarico. La città inoltre è stata premiata come innovativa nel campo della promozione culturale allo Smau a Napoli e la candidatura a Capitale Italiana della Cultura 2018 è un riconoscimento che permette di accrescere maggiormente la consapevolezza del valore culturale e turistico del capoluogo bruzio. Entro la metà di novembre verranno designate le 10 città finaliste ed entro il 31 gennaio 2017 sarà premiata la Capitale Italiana della Cultura, che riceverà un contributo pari ad un milione di euro per la realizzazione di un progetto di promozione turistica e territoriale.